Il Collegio provinciale Ipasvi di Grosseto indice il concorso nazionale di Ricerca infermieristica in ricordo dell’infermiera Gemma Castorina.
Questo, per aiutare la ricerca, visto che è questa a rappresentare uno strumento fondamentale per lo sviluppo scientifico della professione in quanto misura le conoscenze prodotte e la capacità di tradurle in miglioramento della qualità dell’assistenza offerta ai cittadini; nonché un elemento imprescindibile per migliorare la disciplina infermieristica e per applicare interventi assistenziali di documentata efficacia.

Quella del 2016 è la XVI edizione dell’evento e, anche quest’anno, sono previsti due premi: il primo è assegnato dal Collegio ed è a sostegno dell’avviamento di un progetto di ricerca; il secondo è riservato ai soli dipendenti della Azienda Usl Toscana Sudest, a sostegno di un progetto di ricerca da sviluppare all’interno della stessa Azienda.

Il primo premio “Infermiera Gemma Castorina” consta di 2.000 euro e, per vincerlo, i candidati dovranno produrre un progetto di ricerca infermieristica concretamente attuabile in un qualsiasi ambito afferente alle discipline infermieristiche; il secondo, il premio speciale “Infermiera Gemma Castorina” azienda Usl Toscana SudEst, consta di 1.500 euro e, per questo, bisognerà produrre un progetto di ricerca infermieristica concretamente attuabile in un qualsiasi ambito afferente alle discipline infermieristiche all’interno dell’Azienda pertinente con le finalità aziendali.

Possono partecipare al concorso: gli iscritti negli Albi dei Collegi Provinciali Ipasvi che operano in Italia e altri professionisti solo se inseriti in un gruppo di ricerca coordinato da un infermiere; mentre, per il premio Asl, solo i dipendenti dell’Azienda Usl Toscana SudEst.

L’elaborato può essere redatto da un singolo partecipante o da un team. Il gruppo di lavoro può essere multiprofessionale e multidisciplinare, purché il coordinatore sia un infermiere e l’ambito di ricerca afferente alle discipline infermieristiche.

Domande da presentare entro il 1 febbraio 2017.

Ulteriori informazioni nel bando allegato.

0 Comments